Home » About us

About us

LA BOUTIQUE DELLA CULTURA

LA BOUTIQUE DELLA CULTURA - Circolo Culturale La Stanza
Il Circolo Culturale La Stanza è un'associazione nata dall'idea di un gruppo di persone impegnate nel mondo della cultura e del sociale, che intende svolgere la propria attività -in maniera del tutto originale e innovativa- nell'ambito della promozione culturale e della conoscenza del territorio, con particolare attenzione al turismo culturale.
A tal fine il Circolo Culturale La Stanza organizza eventi, mostre, pubblicazioni, video, rassegne e conferenze che abbiano la finalità di rivolgersi ed interessare un pubblico ampio.
Il Circolo Culturale La Stanza è aperto ad ogni contributo e tipo di collaborazione sinergica con persone e associazioni similari.

Il Circolo Culturale La Stanza non è e non intende essere un'associazione culturale generalista, ma è vuole continuare ad essere una "boutique" della cultura specializzata in un'offerta mirata e di alta qualità.  

 
Der Kulturverein La Stanza ist eine Vereinigung, die durch den Einsatz von einer Gruppe von Personen entstanden ist, die sich in der Welt der Kultur und des Sozialem stark machen will und sich zum Ziel gesetzt hat, ihre Tätigkeit auf originelle Art und Weise, der Förderung der Kultur sowie der Kenntnis unseres Gebietes, also Land und Leute, mit besonderem Augenmerk auf den Kulturtourismus, zu widmen.
Zu diesem Zweck nimmt sich der Kulturverein La Stanza vor, Veranstaltungen, Ausstellungen, Publikationen, Videos, Konferenzen u.ä. zu organisieren, um beim breiten Publikum ein diesbezügliches Interesse zu wecken.
 Der Kulturverein La Stanza steht für jeglichen Beitrag oder Zusammenarbeit mit gleichgesinnten Personen oder Vereinigungen offen.
 

INNOVAZIONE NELLA CULTURA

Siamo stati i PRIMI

Abbiamo innovato in maniera sostanziale  l'offerta cultura in provincia di Bolzano proponendo per primi       -  sin dal 2003 - iniziative ed eventi culturali incentrati sullo "svago formativo" per incentivare lo sviluppo della cultura "porta a porta", senza tuttavia venire mai meno alla qualità culturale  delle proposte stesse.  


 Tre le cose che abbiamo fatto:

- LUCI NELLA NOTTE:  l' illuminazione di quattro torri cittadine, i "punti esclamativi dlela città": la torre campanaria del Duomo, la torrre dell'orologio della stazione, la torre civica del Municipio e la torre del Museo civico (21 dicembre 2004).

- LA CITTA' DELLA STELLA: Urban marketing con la riproposione della stella di Bolzano (quella che compare nello stemma civico) quale simbolo di identificazione della città. Performace con la "ridiscesa" della stella sulla città (Municipio) la sera del 21 dicembre 2006.

- MARKETING CULTURALE: Una mela dell'Alto Adige ad ogni visitatore. Promozione della cultura in stretta sinergia con i prodotti del territorio. Ad ogni visitatore della mostra Grand Tour (2005) è stata consegnata in omaggio una mela dell'Alto Adige e un'arancia di Sicilia. Ad ogni visitatore della mostra Clary (2009) è stata donata una stella in legno prodotto dell'artigianato artistico gardenese,

-  A CENA CON ....: Le cene storiche.  A inziare dalla serata  mozaritiana con menu realizzato sulla base di un ricettario trentino del Settecento e illustrazione dell'opera di Mozart legata alla sua presenza sul territorio (maggio 2004) alla cena con Walther von der Vogelweide a Castel Appiano. Nell'occasione sono state serviti piatti  con ricette del XII secolo alla presenza di gruppo storico con abbigliamento  fedelmente ricavato dalle illustrazioni del Codice di Heidelberg ed esecuzione di Lieder e brani musicali di Walther von der Vogelweide (maggio 2005) 

- CON I ROMANI SULLA "CLAUDIA AUGUSTA":  Biciclettata storico-culturale  lungo la via Claudia Augusta tra Bolzano (Pons Drusi) ed Egna (Mansio Endide) con i figuranti storici della X Legio e distribuzione di maglietta ricordo a tutti i partecipanti (maggio 2006) .

- MOSTRE ITINERANTI:  Esportazione di tutte le più importanti mostre. Si tratta di un' intensa attività volta alla conoscenza e alla valorizzazione del patrrimonio artistico e culturale del territorio. Le nostre mostre sono state "esportate" a Bruxelles (due volte), Budapest, Bratislava, Catania, La Spezia, Recoaro, Fondo, e Padova,

- DEMUSEALIZZAZIONE: Esternalizzazione in "non luoghi" delle proposte espositive. Cinquanta riproduzioni delle opere dela mostra "Donna in rosso" sulle Biennali di Bolzano esposte (primavera 2008) in altrettanti negozi della città nell'ambito di vetrine allestite ad hoc. Allestimento della mostra "Casa di Clary" presso i Mercati Generali di Bolzano (2009).

- RICERCA: Perimetrazione della città di Bolzano all'epoca di Walther von der Vogelweide (inizi 1200) con adesivi pavimentali ad hoc.

- MUSICA AL MUSEO: "Party in red" al Museo Civico di Bolzano con concerto e brani relativi agli anni Trenta in sintonia con la mostra "La donna in rosso e la Biennali di Bolzano". Alla festa tutti i partecipanti indossavano capi d'abbigliamento in rosso (gennaio 2008).

- EDUTAINEMENT: Caccia al tesoro artistico-culturale (nel 1999) per bambini e ragazzi nel centro storico dlela città... "a caccia di animali" in occasione della presentazione del volume "Zoion. animali a Bolzano" (maggio 1999) e laboratorio artistico per scolari e studenti in occasione della mostra Donna in rosso con premiazione delle migliori rielaborazioni (febbraio 2008). 
 

IL DIRETTIVO

Questo è il nostro Direttivo per il triennio di attività 2016 - 2018 

 

Pietro Marangoni presidente

Francesca Witzmann vicepresidente

Pierina Rizzardi consigliera

Paola Comito consigliera

Renato Vettori consigliere